Arco, Riva del Garda e Torbole


RIVA, IN CENTRO STORICO DELLA ROCCA AL BASTIONE

La cittadina di Riva del Garda è uno dei centri urbani più importanti del Lago di Garda ed in particolare della parte a Nord. Il centro storico è caratteristico, con palazzi d’epoca e case colorate, giardini e fontane. Le spiagge pubbliche sono tra le più ampie di tutto il Garda: tra prati erbosi e bianchi ciottoli, spiagge attrezzate con parchi giochi e servizio bagnini, pista ciclabile, bar, ristoranti e negozi nelle vicinanze asseconda tutte le esigenze. Particolarmente ricco rispetto alle altre cittadine del lago è il suo centro storico, con palazzi d’epoca, la Torre Apponale, il porto dei battelli, la fraglia della vela, una lunga passeggiata lungo il lago e numerosissime gelaterie, ristoranti e possibilità di shopping. Non mancano gli edifici storici, come la Rocca, costruita nel 1124, dimora dei principi vescovi, caserma austro-ungarica e oggi sede del Museo di Riva del Garda, circondata da un fossato e da un verde giardino con alberi secolari. Una tappa da non lasciarsi sfuggire è il Bastione, fortezza costruita dai Veneziani nel 1507, facilmente raggiungibile con un sentiero immerso nel verde che giunge a 200 m di quota. Nato con una funzione militare oggi si presta ad essere un magnifico belvedere sulla città sottostante e sul panorama dell’Alto Garda. Per gli amanti del trekking consigliamo di proseguire, con abbigliamento e scarpe adatte, fino alla chiesetta di Santa Barbara, a 610 m. Si tratta di una piccola cappella che si fa particolarmente notare di notte quando spicca illuminata in mezzo al bosco.

ARCO E IL SUO CASTELLO

Arco è stata famosa nel passato come città di cura e soggiorno per il suo clima mite, ha ospitato le famiglie nobili dell’impero austroungarico ed oggi deve la sua fama alla pratica degli sport all’aria aperta, in particolare del free climbing, è infatti sede della competizione mondiale di arrampicata libera, il Rock Master. In centro potrete visitare la Chiesa di Santa Maria Assunta, la piazza prospicente ed i curati giardini, che ricordano gli antichi fasti dell’Impero austro-ungarico. Si prosegue poi verso il Casinò di Arco, oggi adibito a bar e ristorante, circondato anch’esso da fiori, palme e una fontana zampillante.

IL CASTELLO DI ARCO

Risalendo il centro storico della cittadina di Arco, attraversando l’olivaia in una piacevole passeggiata di 15 minuti, si giunge al Castello di Arco. Da qui si gode di un suggestivo panorama sulla Valle del Sarca, fino al Garda, tra cipressi, fiori mediterranei e olivi. L’origine del castello è stata collocata intorno al XXII secolo, per opera dei signori Sejano e d’Arco, che vi si trattennero fin verso alla fine del ‘500. Seguì un periodo di abbandono, culminato nel saccheggio delle truppe del generale francese Vendome (1703). Un poderoso sistema di mura, con merlatura ghibellina, racchiude l’abitato del castello, e scende verso il borgo medievale di Via Stranfora, una delle zone più tipiche ed antiche di Arco.

TORBOLE, LA CAPITALE DELLA VELA E DEL WINDSURF

Torbole, piccolo centro direttamente sul Lago, è famosa per il windsurf. Vi soffia infatti con regolarità l’Ora del Garda, il che la rende un luogo speciale per la pratica di tutti gli sport a vela. Vi si trovano parecchie scuole, sia di vela che di windsurf e hanno luogo corsi a tutti i livelli e per tutte le età. Chi invece vuole godersi la bellezza del lago senza faticare può salire in battello da Torbole per raggiungere in poco più di mezz’ora Limone o Malcesine, oppure proseguire fino in fondo al lago. Anche a Torbole si possono percorrere interessanti sentieri, come le Marmitte dei Giganti, verso Nago o passando per il centro storico di Torbole lungo una passeggiata tra gli uliveti che porta fino al parco Busatte. Lì ci si può rilassare al sole o proseguire lungo il sentiero panoramico a scalini che porta fino a Tempesta.

Contatti

per avere maggiori informazioni +39 0464 550064

Dichiaro di aver letto e di accettare le condizioni sulla privacy
Accetto    Non accetto