Tenno e dintorni


La zona di Tenno, con tutte le sue frazioni, è una terra antichissima e capace di conservare ancora oggi il fascino di rustici borghi medioevali, circondati dalla bellezza dei boschi e dalla natura del verdeggiante Lago di Tenno.

Vi guidiamo alla scoperta dei principali punti d’interesse di Tenno:

CASTELLO DI TENNO

Dalla sommità di una rupe l'antico castello di Tenno osserva, in posizione strategica, l’intera piana dell’Alto Garda: una vista panoramica di rara bellezza assolutamente da non perdere. Sorto su fondamenta romane, conobbe l’avvicendarsi di diverse dominazioni: Longobardi e Franchi, Guelfi e Ghibellini, principi vescovi di Trento e Veneti. Purtroppo la struttura venne compromessa e seriamente danneggiata nel 1700 durante la guerra franco-ispana e successivamente restaurato nel 1800. Il castello non è visitabile in quanto attualmente di proprietà privata.

IL LAGO DI TENNO

Uno dei più suggestivi laghi del Trentino, viene chiamato il Lago Azzurro, in quanto presenta delle sfumature delle acque che vanno dall’azzurro al verde smeraldo. Il lago è balneabile, con temperature piacevoli in estate e vigilato dal servizio spiagge sicure. Lo si può raggiungere a piedi tramite una scalinata in pietra che scende dal parcheggio fin sulla bianca spiaggia di ciottoli. Dall’Acetaia dista solo 5 minuti di macchina. La formazione del Lago di Tenno risale al 1.100 d.C. sui resti di una precedente foresta. Caratteristica è l’isoletta in mezzo al lago che compare in estate e quasi non si vede in inverno: tale fenomeno è dovuto al grande sbalzo del livello dell’acqua dopo le piogge invernali e al progressivo prosciugamento con l’arrivo della stagione calda. È privo di emissari, l'acqua esce dal lago per filtrazione. Rimane uno tra i più puliti specchi d'acqua dolce d'Italia: vi sono solamente due case direttamente sulla riva e nessun tipo di coltivazione, il che ha preservato il lago da qualsiasi inquinamento chimico.

BORGO MEDIOEVALE DI CANALE

Premiato tra i “Borghi più belli d’Italia” è un caratteristico paese medioevale a poca distanza da Tenno, risalente al 1211. Con un’architettura tipica dell’epoca, sopravvissuta quasi intatta fino ai giorni nostri, è un luogo ricco di storia dove respirare l’aria di tempi antichi. All'interno del borgo di Canale si può visitare il Museo degli Attrezzi agricoli, che conserva antichi arnesi del luogo utilizzati in viticoltura, allevamento, coltivazione dei campi e vita domestica. Ogni anno nel mese di Agosto ha luogo una manifestazione denominata “Rustico Medioevo”: una rievocazione storica appunto del periodo medioevale con stendardi, tavole dipinte, personaggi in costume e giocolieri che si muovono per le viuzze del paese . Durante questa festa, dai vicoletti e dalle cucine di Canale, si diffondono invitanti profumi di piatti tipici, da consumare sotto i “volti a botte”, al suono di orchestre, menestrelli e declamazioni di versi medievali. Illuminato da torce naturali, l'intero paese si trasforma in un teatro all’aperto “da vivere” oltre che da visitare.

CASA DEGLI ARTISTI "GIACOMO VITTONE"

Sorge all’interno del borgo di Canale, come centro di interesse artistico-culturale. La Casa degli Artisti, è stata dedicata al pittore Giacomo Vittone, che la abitò e ne fu grande sostenitore. Acquistata e ristrutturata nel 1965 è oggi gestita dai Comuni dell’Alto Garda. È possibile visitarla in occasione delle esposizioni temporanee di arti visive dedicate ad artisti contemporanei e del passato, corsi estivi, ospitalità per artisti, soggiorni scuola con Accademie ed Istituti d'arte.

Contatti

per avere maggiori informazioni +39 0464 550064

Dichiaro di aver letto e di accettare le condizioni sulla privacy
Accetto    Non accetto